La Cisl chiede l'apertura di un tavolo con la Presidenza della Giunta perché dalla futura programmazione comunitaria 2014-2020 arrivi lo shock necessario a imprimere una svolta al sistema produttivo sardo.

Cagliari, 16 dicembre 2013

.La Cisl chiede l'apertura di un tavolo con la Presidenza della Giunta "perché dalla futura programmazione comunitaria 2014-2020 arrivi lo shock necessario a imprimere una svolta al sistema produttivo sardo".Lo sottolinea il Segretario regionale della Cisl sarda, Giovanni Matta, in una nota ricordando che "con la Regione il sindacato vuole costruire un percorso di priorità che favorisca l'impiego delle risorse comunitarie volte al rilancio della competitività del sistema regionale e dell'occupazione. Un tavolo di confronto immediato, anche perché una volta approvato l'accordo di partenariato, è essenziale procedere alla definizione della programmazione operativa delle azioni da mettere in campo a livello regionale".