Cisl-Reti in Sardegna. Uda, primo segretario generale di categoria. Frau segretario generale Fistel Cisl

Cagliari, 17 gennaio 2022

Cagliari, 17 gennaio - Tempo di congressi ed elezioni di nuovi dirigenti nella Cisl Reti e nella Fistel (telecomunicazioni). Gianmichele Uda (53 anni) è il segretario generale regionale del sindacato “ Cisl Reti”, l’organizzazione di categoria che riunisce aziende elettriche, dell’informazione e delle telecomunicazioni. E’ stato eletto nei giorni scorsi dal 1° Congresso Regionale unitamente alla segreteria di cui fanno parte Giorgio Calaresu e Giuseppina Piu. Alberto Frau , sindacalista di vasta esperienza, guiderà la Fistel sarda.

“Dobbiamo da oggi preoccuparci non solamente di gestire vertenze sempre più specifiche riguardanti questo settore – dice Uda – ma anche essere presenti per la formazione e l’orientamento dei lavoratori verso i nuovi mestieri che il mercato del lavoro nel settore energetico, delle energie rinnovabili, della mobilità elettrica e delle reti intelligenti, richiederà nel futuro. Formazione e orientamento rappresentano il mezzo attraverso il quale aziende e organizzazioni sindacali potranno perseguire insieme l’obiettivo di non lasciare nessun lavoratore a terra, cogliendo tutte le opportunità che il cambiamento può generare. Studi recenti dicono che molti dei mestieri che saranno richiesti nel prossimo decennio dal settore delle reti oggi non esistono”.

“La certezza di una buona qualità di connessione equivale oggi alla garanzia di un diritto di cittadinanza”, ha detto il segretario generale della Cisl sarda. “ E’ necessaria, direi obbligatoria – ha detto Gavino Carta al congresso Cisl Reti – un’ analisi approfondita e una seria discussione sul tema della transizione energetica e ambientale, delle sue potenzialità in termini di sviluppo, ma anche delle sue ricadute sulle imprese, sui consumatori e quindi sui lavoratori e le loro famiglie”.

“La situazione dalla quale partiamo non è rosea. La Sardegna risulta essere tra le ultime regioni in Italia per quanto riguarda le infrastrutture digitali. Secondo i dati Eurostat nella nostra isola – dice Uda – la connessione veloce riuscirebbe a raggiungere circa l’84 per cento degli abitanti, al di sotto della media europea. Per quanto riguarda invece la fibra ottica, al momento risultano connesse appena 184 mila unità immobiliari. Gli investimenti sulle reti e sulle infrastrutture digitali della Sardegna e più in generale del Sud Italia rappresentano il volano di sviluppo e il ponte attraverso il quale è possibile accorciare la distanza fra il Mezzogiorno e il resto del Paese”.

Alberto Frau guiderà la Fistel Cisl regionale, dopo una militanza sindacale iniziata da rappresentate RSU, quindi coordinatore regionale Cisl della TIM e, coordinatore Fistel Cagliari.   






Articoli correlati:



Cagliari - Il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato il Decreto Ministeriale n.333 del 31/03/2022 con il quale autorizza l'avvio dei percorsi di f    ...continua






Sassari, 4 aprile - Le banche, nonostante gli utili consistenti, continuano a chiudere agenzie e a ridurre il personale . Questa è la realtà della Sardeg    ...continua








Cagliari, 4 aprile- «Occorre assumere i contenuti del dpcm energia come il primo passo verso la realizzazione della metanizzazione in Sarde    ...continua